Come dire alla madre quello che smetterebbe di bere

Come dire a tuo padre che hai preso un brutto voto (Gacha Life)

Conversazione su prevenzione di tossicodipendenza e alcolismo

Nel mese di settembre è uscito un libro del sacerdote e teologo Ariel S. Chi pensasse che il libro tratta argomenti già discussi nel corso dei decenni, dalle catechesi dei Neocatecumenali ai loro noti abusi liturgici, cadrebbe in errore. Spingendosi laddove sino a oggi nessuno aveva osato: padre Ariel pone in evidenza per la prima volta, in modo lucido e addolorato, gli errori di valutazione del Pontefice Giovanni Paolo II. Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….

Vorrei sapere in base a quale principio dovremmo dare credito a don Ariel Di Gualdo e non ad un Pontefice che era teologo più di lui e ai cardinali dei competenti come dire alla madre quello che smetterebbe di bere. I difetti di come dire alla madre quello che smetterebbe di bere movimento, anche i peccati dei suoi membri fanno parte di quella che è la realtà umana della Chiesa: trovatemi un convento o un monastero esenti da peccati….

Qui non si parla di peccati, siamo tutti peccatori ci mancherebbe, ma di vere e proprie eresie e mancanza di rispetto della Presenza Reale di N. Se le pare poco…. La prossima volta non usare slogan nei titoli e costringerai alla lettura. Se invece predigli il marketing per vendere al volo più copie, beccati anche le conseguenze. Non si puà avere la botte piena e la moglie ubriaca e tu non hai nemmeno la moglie poffarbacco! Padre Ariel avrà pure mille difetti, io stesso molte volte mi trovo in disaccordo con quanto scrive, ma nel caso dei neocat ha ragione da vendere.

Basta questo più di mille parole per fugare ogni dubbio…. Io ho un solo titolo: presbitero. Mi dispiace che un confratello mi attribuisca cose di questo genere, mentre io, da sempre, sono contrario allo sfoggio dei titoli da parte degli ecclesiastici.

Caro don Ariel, non si tratta di dire ho questo titolo o quello, ma ho studiato tanti anni, sono teologo ecc. E questo mi pare che tu lo faccia spesso, anche per rispondere ad attacchi di vario genere.

Come anche il far continuo riferimento alle autorità ecclesiastiche come garanti. Ed è solo un esempio, ovviamente. Sei esageratamente retorico, enfatico e questo non ti giova. Ed è una battuta. Si critica il Papa perché tiene poco alla liturgia. Si accusa il Papa di essere filo luterano. Si accusa il Papa di non fare abbastanza contro abusi e pedofilia e a volte di proteggere pedofili e abusatori.

Si costringe le vittime a chiedere perdono ai carnefici! Ci sono numerose testimonianze! Attaccare il Papa e difendere il Cammino è una forma di settarismo ideologico. Credo che il libro di padre Ariel contribuirà a creare ulteriore divisione nella Chiesa, come se non ce ne fosse già abbastanza. Ne è la riprova la sequenza di commenti anche su questo blog. Ritengo sia un arricchimento per la Chiesa la presenza al suo interno di movimenti diversi, ognuno con il proprio carisma. Per quello che conosco, anche il movimento neocatecumenale ha aiutato molta gente a crescere e maturare nella propria vita di fede.

Naturalmente anche i movimenti hanno qualche volta come dire alla madre quello che smetterebbe di bere loro difetti, e ognuno i propri. Ma non credo per questo che si debbano ostracizzare o demonizzare, ma eventualmente aiutare e consigliare, magari con il metodo della correzione fraterna.

Ora, attenzione a non confondere spiritualità con carisma, né a reputare per carisma voluto dallo Spirito Santo ogni stravaganza: se non rientra in quanto detto, non è un carisma, va da sé. Mi dispiace, ma questo ed altri movimenti con problemi simili RnS, per cominciare non possono essere giudicati in base al numero di adepti, a quanti figli fanno che probabilmente è stata una delle poche ragioni della concessione ad experimentum di Giovanni Paolo II ed alla buona fede di singoli membri: questi sono fattori che si possono trovare anche nei protestanti, nei musulmani, negli ebrei e, più in generale, in qualunque gruppo umano senza doverlo qualificare come cattolico.

Infine, Le ricordo che già da decenni si parla degli errori e delle eresie del Movimento nelle sedi istituzionali appropriate, ma che nessuno ha preso dei provvedimenti se non molto timidi, complice diciamolo pure! Col Cammino Neocatecumenale si rischia come dire alla madre quello che smetterebbe di bere commettere lo stesso errore che si commette con i conviventi.

Ma un conto è igiudicare le persone, che non va mai fatto, e un conto è condannare errori come convivenza o eresie. Ma quando questi doni cadono su un cuore carico di superbia possono diventare causa di rovina. Detto questo, se vuole possiamo fare anche un discorso teologico molto serio sulla superbia, che per esempio io nomino difficilmente; e quando la nomino lo faccio con tremore e terrore, consapevole di quanto essa sia grave, ma soprattutto consapevole che è la regina locomotrice che trascina dietro di sé tutti i peccati capitali.

Se lei avesse questa consapevolezza, ci avrebbe pensato bene, prima di darmi in pubblico del superbo. Il tutto a conferma di quanto oggi sia santo e attuale più di ieri il monito del Beato Apostolo Paolo:. Gli apostoli. Mia madre ha 79 anni, mi ha messo al mondo e credo mi conosca bene, con tutti i miei grandi difetti ed i miei pochi pregi; anzi oserei dire con pregi del tutto inesistenti, stando a molti commenti qui riportati.

Eppure mia madre non perderebbe mai di vista un solo istante che io sono un ministro in sacris, sicché, prima di osare rivolgermi un simile monito in pubblico, si taglierebbe la lingua con le sue stesse mani, tanto sacro è il suo rispetto per il sacerdozio ed il sacerdote. Voglio sperare che ci sia stato uno sbalzo di corrente evangelico. Non è un errore ma un ragionamento molto fine.

In pratica: — il primo le è simpatico e lo rimprovera anche se si tratta di una bazzecola, per stimolarlo a non cadere nel peccato. Lascio a ta di comprendere quale profilo morale della signora abbia voluto dipingere, pur fra le righe. La cosa è andata a finire male se si guarda alla contingenza del tempo ma il seme è stato gettato e darà come dire alla madre quello che smetterebbe di bere suoi frutti.

Grazie Kiko! La capisco, ma non è questo il punto. Anche i musulmani fanno tanti figli e nessuno li condanna per questo. Don Ariel non denuncia il Cammino per le cose buone che fa, ma per i suoi errori che sono tanti e gravi.

Anzi, denuncia il Cammino perché si dice cattolico ingannando molti. Se fosse fuori dalla Chiesa chiaramente, nessuno scriverebbe sul Cammino. Ma il cammino inganna gli stessi camminanti in buona fede. Si credono cattolici, ma sono protestanti. O, se vogliamo, sono cattolici ma si comportano come dei protestanti esaltati.

Nulla nei loro incontri, nelle loro catechesi e perfino nelle loro liturgie è uguale alla Chiesa. È tutto, ma proprio tutto diverso. Il motivo? Semplice: la loro fede è diversa. Se si dichiarassero protestanti li loderei per le cose buone, come le famiglie numerose. Ma poiché si dicono cattolici, ne denuncio gli errori. Per amore della verità e delle anime, e non certo per odio. Non sono sicura ma era Boumedienne.

Se avesse veramente un pizzico di devozione eucaristica, smetterebbe immediatamente di andare a quelle carnevalate liturgiche del sabato sera preferendo sante Messe celebrate in maniera sobria.

Scusa la domanda. Perché questo tono insultante che si riferisce a tutti loro senza distinguo? Premettendo che NON sono neocat…. Non capisco questo attacco contro loro. Sono rimasta molto sconcertata dalle parole di Padre Ariel. Contro chi si sta scatenando il demonio ora? Contro la famiglia. Chi è il Papa Santo delle famiglie? Credo che il demonio stia agendo davvero bene. Non dimentichiamoci gli abomini che Ariel lancia contro la Vera Chiesa; quando il vescovo Alessandro Minutella sarà come dire alla madre quello che smetterebbe di bere Sommo Pontefice del Piccolo Resto fedele a Dio e ai suoi sacramenti, farà giustizia di tutti questi eretici, ciechi alla guida di altri ciechi.

Inoltre la prassi del Cammino è in disubbidienza alla Chiesa: i camminanti prendono la Comunione seduti e tutti insieme, al posto delle ostie usano delle pagnotte di pane, cose proibite.

Violando il foro interno, cosa proibita dal codice di diritto canonico! Sono approvati? Ci sono brave persone? Ma anche tra i protestanti. La Parola di Dio converte chi di loro è in buona fede? Certo, ma questo avviene anche tra i protestanti. Grazie per la segnalazione su quel blog. Non avevo idea. Mi dispiace molto per tutte le persone che in buona fede sono entrate nel cammino. Mi dispiace aver giudicato male. Seguo da sempre il blog di Tosatti e ne come dire alla madre quello che smetterebbe di bere spesso i commenti e le prese di posizione sulla stato attuale della Chiesa.

E i tantissimi lontani dalla fede come ero io come li raggiungiamo? Per questo GP II ha parlato di rievangelizzazione. Proprio questo è quello che fa spesso in modo eroico il cammino neocatecumenale. Io ringrazio il Signore per averlo incontrato.

Pur con tutto il rispetto dovuto nei confronti di un prete, spesso ho trovato i suoi scritti come francamente esagerati.

Questo, nonostante la chiesa sia nello stesso comprensorio. Anche perché, che io sappia, non hanno alcun rispetto per il Corpo di Nostro Signore, ed io non voglio assolutamente partecipare a questi deliri. Pio XII aveva concesso tale facoltà solo ed come dire alla madre quello che smetterebbe di bere per coloro che, per motivi strettamente lavorativi v. Comunque sia, interessante notare come questo libro dia noia ai neocatecumenali, sia su questo sito che altrove.