Se vale restituire il marito bevente

La moglie tradisce il marito. Il giorno del parto lui resta senza parole.

Cura obbligatoria di alcolismo Kiev

Di rilevanza come autore drammatico fu Juan de Espinosa Medrano ? A conclusione della commedia lo si se vale restituire il marito bevente. In Amar su propia muerte Espinosa Medrano si ispira alla Bibbiae precisamente al libro dei Giudici4. Ma la profetessa Debora, in quel tempo giudice di Israele, ordina, a nome di Dio, a Barac, di riunire diecimila guerrieri, con i quali sconfiggerà il nemico. Tuttavia, la gloria dell'impresa non sarà sua, ma di una donna, Jael, moglie di Heber, la quale ucciderà Se vale restituire il marito bevente.

La Bibbia narra a colori foschi se vale restituire il marito bevente drammatica storia:. Spaventoso assassinio, quello di Jael, e tradimento dell'amicizia, senza che si scorgano motivi giustificanti, se non che la donna rappresenta uno strumento nelle mani di Dio.

Da questo tragico e sconcertante episodio Juan de Espinosa Medrano trae spunto per la sua commedia, non meno tragica, ma arricchita di un molteplice conflitto d'amore, rivelando approfondita conoscenza, oltre che della Bibbiadel teatro spagnolo contemporaneo. Jael è alla fine paragonata alla Vergine che vince il demonio, rappresentato da Sísara.

Di lei Sísara è fortemente innamorato, come d'altra parte lo è il re, e il legittimo marito è insospettito, per via del ritratto della moglie che ha visto in possesso del sovrano. Si tratta, in realtà, del solito tradimento dei servi, che per danaro hanno consegnato l'immagine della donna a Jabín. Nonpertanto, nel marito ha inizio il tormento del sospetto e della gelosia, che lo porta a progetti di vendetta.

Con ardore egli intesse Iodi alla sua bellezza, che miracolosamente opera sulla natura:. Per richiamare l'uomo a una retta condotta, Jael elogia la bellezza della moglie del corteggiatore, Irene, e di fronte alle proteste d'amore del generale, che lamenta la sua delusa speranza, oppone dura ostilità, in un controcanto sul tema della rosa, che è uno dei passi più originali e liricamente ispirati del dramma. Sísara si esprime in questi termini:. Un valido poeta certamente il giovane Espinosa Medrano; egli ha saputo dare novità al ricorrente tema barocco della rosa, piegandola al dramma dell'onore, e introdurre nella celebrazione della bellezza femminile aromi agresti e di selve, una inedita nota americana.

Né manca, in omaggio al diffuso antifemminismo dell'epoca, la manifestazione di un concetto negativo relativo alla donna:. Egli coglie tragici avvertimenti, confermati dall'apparizione della morte.

La didascalia recita:. Aparece una muerte con alas negras, un clavo en una mano y un mazo en la otra. Richiamati i temi della fortuna, di Dio che protegge gli ebrei, ritroviamo Heber Cineo, il marito che si ritiene offeso nell'onore, preda del suo tormento.

Su questo tema si intesse un canto di funebri accenti, che la musica accompagna:. Jael descrive la strage con efficaci accenti, che per qualche verso richiamano il romance della sconfitta del re don Rodrigo nella battaglia del Guadalete contro gli arabi: rossi di sangue i campi, cavalieri e cavalli vinti, con gli scudi e gli elmi ammaccati. Una scenografia baroccamente perfetta conclude il dramma:.

Sale el triunfo. Todos los soldados coronados de laureles y palmas en las manos. Quanto all' auto sacramental del Hijo pródigoscritto in quechua, premesso naturalmente che bisognerebbe conoscere questa lingua per darne se vale restituire il marito bevente giudizio adeguato, esso presenta una notevole semplicità, un certo candore nell'interpretazione della parabola evangelica presentata da Luca Nell' auto sono presenti modelli spagnoli, una simbologia appresa da Calderón, soprattutto, anche se piegata alle esigenze del mondo indigeno al quale il drammaturgo si rivolge.

Il Meneses, tuttavia, include il testo drammatico nel suo Teatro quechuacon argomenti convincenti. Il testo quechua, poi, fu reperito nel si tratta del codice Navarro, una copia ottocentesca, mentre il codice olografo è tutt'ora ignoto Se vale restituire il marito bevente, è la maturità del testo, di grande rilievo se confrontato con El hijo pródigo.

Sembra di leggere un'opera di ben altra categoria artistica e di singolare dominio dei mezzi tecnici, di conoscenza di validi modelli ispanici, soprattutto calderoniani, bene assimilati, che conducono alla creazione di un'atmosfera intensamente drammatica, -ma carica anche di delicata poesia, che richiama il clima, in un certo senso, di Ollantay.

La battaglia tra Plutone l'Angelo ribelle e Ceres la Chiesaper strappare, o condurre, a Endimione CristoProserpina l'Animaconclude con l'immancabile vittoria del bene contro le forze del male, poiché la Grazia e l'Eucaristia intervengono a mondare dei peccati l'anima sempre oscillante, alla fine pentita e riscattata.

Vi sono nel testo espressioni di grande finezza, che evocano un mondo naturale americano idealizzato, dando ragione della sensibilità dell'autore, certamente ispirato in questa avvincente opera sacra.

Il Meneses, da parte sua, avanza il nome di un sacerdote, il Dr. Dramma erudito, lo si è definito se vale restituire il marito bevente, ma anche di profonda umanità, specchio di una situazione di emarginazione e di decadenza in cui era piombato il mondo indigeno con la conquista spagnola. Nel dramma Usca Paucar il demonio mostra, nonostante le sue arti, debolezza assoluta di fronte a Maria, che gli ordina di restituire il documento del patto al principe ricorso al suo aiuto.

Un auto edificante, ma ricco, se non di azione drammatica, di poesia, nel quale la musica e il canto sono parte rilevante. Notevole è la finezza delle immagini nella celebrazione se vale restituire il marito bevente natura e dell'amore. Sullo sfondo la nota umoristica del servo con ruolo di gracioso. Una singolare fioritura di drammi in lingua quechua arricchisce l'età di mezzo del secolo XVII, ma certo il testo drammatico più valido artisticamente è l' Apu Ollantayconsiderato per molto tempo di autore ignoto, ma negli anni Ottanta del secolo XX ipotizzato dal Meneses nello stesso vescovo Dr.

La differenza di condizione sociale è all'origine del contrasto e quando la principessa rimane incinta, il padre la fa rinchiudere nella casa delle Vergini del Sole, mentre il cosiddetto frutto della colpa, una femmina, viene fatta crescere in un convento. Intanto Ollanta si è sollevato in armi contro il sovrano; quando è catturato, tuttavia, il nuovo Inca, Tupac Yupanki, successo al padre, magnanimamente perdona e, mosso dalla piccola nipote, riunisce la coppia.

Ad ogni modo l' Apu Ollantay è un dramma non di stampo occidentale, ricco di sensibilità delicata e di una simbologia che non ha nulla a che vedere con i cliché del teatro spagnolo. Anche per questo dramma mariano l'autore è più che dubbio. Il Meneses, dopo aver accennato alla possibile paternità del Dr. La questione dell'autore rimane tuttavia insoluta. La se vale restituire il marito bevente del mondo vinto si riflette nella condizione dell'Inca in miseria, per il se vale restituire il marito bevente il desiderio di ricchezza rappresenta una necessità di sopravvivenza.

Sull'onda degli interventi di musica e di canto si compie la trasformazione del principe arricchito; non trovando la felicità neppure nella mutata condizione e nell'amore, egli pensa alla morte, ma anche la sposa, che sente indifferente il marito, finisce per desiderarla, purché non torni a darle la vita:.

Voci misteriose, tuttavia, predicono all'uno e all'altra il reincontro e con esso la felicità, precisamente nella pampa di Belén, dove esiste una chiesa della Vergine; pampa che cambia misteriosamente la pena dei cuori. Alla fine l'incontro si verifica; invocando l'aiuto di Maria il diavolo viene sconfitto con l'ausilio dell'arcangelo Gabriele. La coppia principesca torna ad amarsi e anche i servi si sposano. Edificazione e religiosità sincera si fondono nell' auto mariano, dando un'immagine singolarissima del culto alla Vergine nel mondo indigeno, immagine che contrasta con la vita reale dei nuclei urbani dove, a quanto è dato supporre, e Caviedes lo conferma autorevolmente, la vita si svolgeva con costumi non proprio edificanti.

E importante poi rilevare, attraverso la produzione drammatica illustrata, il corso che ancora aveva oltre la metà del secolo XVII la lingua indigena nel vicereame. Gli ultimi decenni del Seicento sembrano se vale restituire il marito bevente in Perù, almeno se vale restituire il marito bevente quanto fino ad ora ci è se vale restituire il marito bevente, scarsi frutti per quanto riguarda la produzione drammatica.

Sulla fine del secolo, tuttavia, due autori ancora, per diverso merito, sono da ricordare: Juan del Valle y Caviedesse vale restituire il marito bevente e Lorenzo de las Llamosas circa dopo il La vena satirica di Caviedes lo porta, naturalmente, a preferire tra se vale restituire il marito bevente suoi autori Quevedo, ed è agevole stabilire i punti di contatto tra i duema l'originalità del peruviano sta nella sofferta istanza morale, che si impone sull'ibrido della satira e la violenza se vale restituire il marito bevente linguaggio Non una produzione di particolare livello, s'intende, significativa più per la fama del poeta che per se vale restituire il marito bevente meriti artistici -anche se il Cisneros sottolinea, giustamente, l'abile uso dell'allegoria e la buona assimilazione dell'arte drammatica dell'epoca - pur sempre interessante, anche perché in sintonia con il resto della produzione dell'autore, cantore disincantato dell'amore nelle sue negatività, poste in rilievo anche nelle brevi opere citate.

Nell' Entremés del Amor alcalde Cupido giudica cinque prigionieri della passione amorosa, gente che non ha giudizio, e avverte che nel suo carcere il fatto che non vi siano donne si deve a che esse sono già prigioniere dell'interesse.

Come si vede, la polemica è immediata e pungente. Anche questo prigioniero si appella, ma la risposta di Cupido è che come giudice supremo non ammette proteste. Di maggior interesse è il Baile cantado del Amor médicoil quale viene a curare mali d'amore, poiché ricco di esperienze negative lui stesso, rimedi per i ciechi, cure che accentuano la malattia se vale restituire il marito bevente. Il rimedio del medico è di raffreddare con il gelo della donna i suoi bollenti spiriti.

Il secondo infermo soffre invece di gelosia, vede tradimenti dappertutto. Il terzo ammalato soffre godendo di soffrire. Di grande efficacia è la rappresentazione di colui che è ammalato di un qualcosa che non riesce a definire. Il suo discorso cantato diviene surreale:. Discorso tra sordi, dove l'Amore si prende gioco di un innamorato fuori di testa, rimbambito dal sentimento che non sa definire, perché, come canta il medico:.

Nella sostanza, presa di mira è la donna se vale restituire il marito bevente le sue arti seduttrici, l'abilità nell'uso dell'artificio per rendersi attraente, presta ad accettare chi le offre danaro. E la satira sviluppata in tanta parte della poesia dell'età barocca, anche da Caviedes nel Diente del Parnasocentrata sul se vale restituire il marito bevente comune della corruzione femminile, che rimanda a quel Poderoso caballero es don Se vale restituire il marito bevente di Quevedo.

I tre Bailes non presentano, come si vede, sostanziali differenze tematiche, e tuttavia hanno una loro grazia e una indiscutibile vivacità.

Autore abbondante fu Lorenzo de las Llamosas. Ingegno precoce e sorprendente, capace di dettare a più scrivani opere diverse contemporaneamente. Nell'ambito drammatico il Llamosas scrive tre commedie- zarzuelasdelle quali la più rilevante è ritenuta quella composta nelper la nascita di un figlio del viceré conte della Monclova, dal titolo También se vengan los Diosesfornita di loa e di entremés ; El astrólogo fingido. Al risale la composizione di un'altra commedia dello stesso tipo, Amor, industria y poderche venne rappresentata più tardi a corte, il 6 novembrenell'ambito dei festeggiamenti per la ricorrenza della nascita del re Carlo II.

Del è l'altra opera drammatica Destinos vencen finezas. Un teatro che si fonda prevalentemente sulla messa in scena, sull'apparatosità di essa, sulla musica e sul canto, su un eloquio poetico abbondante, dove non mancano anche momenti validi.

La società di corte era certamente ben diversa da quella popolare, non prestava grande attenzione alla trama, presa com'era dai propri conversari, attratta solo dalla spettacolarità delle scene, che si succedevano a ritmo accelerato e sempre sorprendenti anche per la loro macchinosità: uno spettacolo soprattutto per gli occhi. Nella sostanza, non un gran teatro quello di Lorenzo de las Llamosas, già espressione delfinsostanzialità del primo Settecento. Coloro che ne hanno trattato non esitano a dare giudizi limitativi o addirittura del tutto negativi.

Negativo è pure il giudizio dell'Arrom, per il quale También se vengan se vale restituire il marito bevente Dioses ha un interesse non in quanto opera letteraria, ma piuttosto come documento per la storia del gusto teatrale, poiché riflette l'importanza che all'epoca avevano assunto nel teatro la musica, il ballo, il canto, il vestiario e la complessità dell'elemento scenografico También se vengan los Dioses presenta spesso una versificazione fluida, non di rado ricca di armonia.

Stucchevoli sono invece gli intrighi, o meglio gli equivoci d'amore che reggono tutta l'impalcatura della commedia. Un lavoro teatrale che bisognerebbe considerare nella sua spettacolarità visuale e nell'apporto di canto e di musica per darne un giudizio adeguato. Canto e musica dominano in Amor, industria y poderper svolgere il tema mitologico di Diana, acerrima nemica dell'amore, e per contrasto del potere di Cupido, che facilita a Giove la conquista di Europa, rapita alla fine su un toro bianco.

Scene spettacolari costituiscono l'attrattiva principale della commedia- zarzuela : fiori, giardini e fonti, selve e rocce, Giove in alto su nubi, Cupido su di un pallone, o entrambi su una nave La prima giornata, infruttuosa per l'amore, si chiude con un'improvvisa tempesta:.

Diana è vinta, trionfa Venere. Il tentativo di Giove di rapire Europa trasformato in aquila non ha successo, ma lo spettacolo doveva essere straordinariamente movimentato. È il trionfo dell'Amore, attraverso il potere e l'industria. L'insostanzialità dell'argomento è chiaramente annullata dallo spettacolo. Vi intervennero due compagnie teatrali della capitale, con i loro attori più famosi. L'instancabile genuflesso -ma la vita di corte lo richiedeva a un artista, se voleva sopravvivere- premette alla sua edizione un elaborato elogio, in prosa, della nobile schiatta di don Juan Francisco de Castelvi, sesto marchese di Laconi, decimo visconte di S.

Luri, ecc. Le sue commedie presuppongono oggi un notevole impegno di conoscenza, prese come puro testo scritto I tre atti di Destinos vencen finezasd'altra parte, sembrano rivelare una considerevole fretta e certamente sono meno interessanti, anche per l'aspetto scenografico, di Amor, industria y poder.

Dopo la loa propiziatoria di rito, il primo atto si presenta ricco di fantasia e colore, ma l'argomento diviene presto insostanziale: amori e gelosie sospesi sino alla fine. Per una volta non è l'amore a trionfare, ma il disegno degli dei. L'insieme del festeggiamento doveva essere ad ogni modo vario.