Quando smettere di bere e fumare per concezione

Vuoi andare contro le lobby? Smetti di bere e di fumare

Contagocce a una struttura di sindrome di astinenza

Fumo marijuana da circa 2 anniall inizio quando fumavomi divertivo non pensavo ad altro che a divertirmi in compagnia dei miei amiciOra invece apppena faccio qualche tiro di una canna la mia autostima mi cala in un modo assurdo Da quanto ho letto alcuni dicono che ho una percezione della realta piu sviluppata Piu faccio uso di cannabis piu me ne accorgo di come stanno realmente le cose nel contesto in cui mi trovo Forse sono io matto oppure quando fumo mi vengono le paranoie mentali e divento stupido Non lo so Oppure anche a qualcun altro succede quello che succede a me?

Perchè all' inizio ho scritto che la mia autostima cala radiclamente quando faccio uso di cannabis? Invece trovo che in altre persone quandu fumano la loro autostima si alza gradualmente e non hanno questi problemi Anche io ho vissuto molti episodi come quelli che hai descritto tu.

L'autostima che cala probabilmente è dovuto ad un qualcosa della tua vita che non stà andando per il verso giusto, problemi che hai in testa o se non sei quando smettere di bere e fumare per concezione posto con te stesso. Mi sento più incerto che mai, e inizio a fare pesanti paranoie. Questo è dovuto al fatto che mi faccio prendere troppo dal giudizio delle altre persone, e questo incide nel "viaggio" prodotto dal thc, bloccandomi.

L'episodio non è capitato solo in chat, ma anche con la mia ex quando eravamo da soli in casa, per lunghe ore non sapevo che dire, rimanevamo zitti, non avevamo argomento, non commentavo quello che faceva per paura che non facesse ridere, che non fosse simpatico da dire.

Per quanto riguarda il fatto che vedi le altre persone con più autostima, probabilmente è perchè non hanno problemi per la testa, o si lasciano andare completamente quando sono in compagnia, poi chissà, credo ognuno abbia le sue paranoie e i suoi problemi.

L'unico modo per sapere se non sei l'unico ad avere questi problemi, è raccontandolo all'amico fidato che credi che ti possa comprendere, senza prenderti in giro ma dicendoti a propria volta la sua versione dei fatti. E' quando smettere di bere e fumare per concezione sensibilità e la mente che viaggia troppo velocemente che ci fotte, ricordalo!

Il fatto della realtà più sviluppata capita anche a me. Ciao,ho quasi 50 anni e da circa 25 non fumo piu o raramente. Ho smesso perche' ai tempi pensavo di essere pazzo,vedevo gli "amici" felici e contenti quando fumavano,invece io scendevo in una paranoia assoluta e sembrava tutti ridessero e prendessero in giro me fino ad arrivare alla mia isolazione da tutto e tutti.

Finalmente vedo di non essere il solo. E' quello che capita a me adesso. Quando fumo mi isolo e nessuno riesce a capirmi. Ho decise di smettere, non fa per me. A me sta succedendo la stessa cosa in questo momento, vorrei chiederti se ha qualche consiglio da darmi!

Mi sto trovando molto in difficoltà, e non riesco ad avere la sicurezza che i miei amici non mi prendano in giro. Ho 18 anni e vivo a Roma, e sono felicissimo quando smettere di bere e fumare per concezione non essere l'unico hahahaha. Mi succede di provare le stesse cose e quasi inquietante come moltissimi aspetti della mia personalità siano la copiacarbone dei miei. Stasera mi è successo con quando smettere di bere e fumare per concezione mia ragazza e, - non so dove ne abbia trovato la forza -gliel'ho detto poco fa per messaggio allegando il primo commento alla "domanda" di inizio pagina.

Ha scritto ancora lei dunque, dicendomi di stare calmo, tranquillo. Ma sono ottimista perché lei stessa é una ragazza molto particolare sensibile ed intelligente e, forse proprio per quest'ultima cosa non sempre in pace con il mondo. Domani si vedrà O. Ho 18 anni e vivo a Roma, e sono felicissimo di non essere l'unico ad avere episodi del genere hahahaha. Stasera mi è successo con la mia ragazza ed ora, tornato a casa - non so dove ne abbia trovato la forza - gliel'ho detto per messaggio, allegando il primo commento alla "domanda" di inizio pagina.

Domani si vedrà Ahahahahah io purtroppo ho dovuto smettere di fumare per la scuola e la mia giovane età finalmente ho capito che a quest età fa solo male ma quando ero solo mi sparavo un castello di fumo, mi sedevo e iniziavo a parlare con me stesso non é che parlavo pensavo solo e secondo me é questa la cosa veramente bella della marijuana e dell'hashish, ti fa capire come stanno le cose veramente, ti fa ragionare oltre li schemi! O io sono praticamente la tua fotocopia, gli stessi sintomi che provi tu lo stesso vale per me, mi ricordo 6 anni fa quando ancora non fumavo erba riuscivo a stabilire un contatto con piu di una donna o almeno riuscivo a parlarci, adesso invece dopo 6 anni di un abuso "estremo" di maria, non riesco nemmeno a parlare dietro ad un pc e sinceramente mi sento privo della mia liberta ma ormai ci sono praticamente dentro fino al collo, e si anche io l'autostima ce lo sotto i piedi praticamente odio me stesso, e ripeto 6 anni fa ero un leone andavo in palestra nn ero mai a casa, da quando fumo il mio unico scopo per uscire è quello di andare a comprare l'erba e basta, cioè ho cominciato con i miei amici ridevo scherzavo, adesso quando fumo penso sempre al passato ed quando smettere di bere e fumare per concezione una paranoia mortale, non sapete quanto vorrei tornare indietro e scegliere di non fumare sto schifo, dateme retta rega lasciate perde.

Volevo scrivere praticamente la stessa cosa. La condizione mentale in cui ti trovi dopo aver fumato è solo un alterazione di quello che il tuo cervello percepisce in generale: se ad esempio quando non fumi lasci passare piccole cose che in un determinato contesto "non contano"quando fumi son quelle piccole cose che ti svelano un intero mondo ed è chiaro a tutti che quel mondo ci mette in difficoltà, ci fa pensare che siamo noi fuori contesto, che siamo quando smettere di bere e fumare per concezione sbagliati e che siamo noi quelli con le paranoie e le "pippe mentali" ma vorrei farvi rendere conto di una cosa Un eccesso di consapevolezza è quello che provoca l'erba ma non è un difetto, lo è invece l'aver paura di essere troppo consapevoli, è la paura che ci allontana dal resto, l'erba ti da la capacità di conoscere meglio la condizione propria personale e sociale, una capacità che se sfruttata ti porta al di sopra di ogni giudizio e ogni sega mentale, al di sopra di ogni paranoia.

Parlo anche io da 18enne precoce, che per problemi di relazione si è impasticcato di psicofarmaci e di "belle parole" dette da uno stronzo su una sedia, ma che poi si è rotto il cazzo e ha detto basta, la vita è qua e ora e tutto ci è possibile fare e sopratutto PENSARE. L'erba ci mette in contatto con il nostro io più profondo, fu sperimentato nella guerra del vietnam i soldati americani che assumevano erba entravano in uno stato di paranoia e stress, fumare erba faceva percepire la vera realtà che li spingeva verso la guerra nessuna.

Mentre per i Viet Cong l'effetto fu l'opposto, fumare erba li esaltava e li faceva combattere senza paura spinti dall'euforia. Secondo me è proprio vero. Io ho imparato a conoscermi, a concedermi del tempo per capirmi. Sono maturata molto, mi sento una persona cambiata. Ho imparato a capire chi mi sta mentendo e chi no, prendo decisioni più sagge e alla sera arrivo ad essere in pace con me stessa, nonostante i problemi.

Grazie all'erba non ho più l'asma, posso correre di nuovo, mi sento libera! E non è vero che è colpa della marijuana se ci si imparanoia, è "colpa" dell'individuo che fuma: se si è depressi è normale pensare al passato ed essere insicuri! Io ho passato quella fase e quando smettere di bere e fumare per concezione che vivo giorno per giorno, ringraziando per quello che ho, pensando "poteva andar peggio", Sto bene : e in tutto il mio percorso non ho smesso di fumare.

Io fumo da poco 2 anni e sono riuscito a capire che questi effetti non capitano a tutti ma soltanto uno su 5 reagisce in questo modo. Il mio sballo va a fasi ed inizia col "ridere con gli amici" e finisce con "l'odiare me stesso". Paranoie su paranoie che ti fanno rendere conto di quali cose sono giueste quando smettere di bere e fumare per concezione sbagliate. L'erba ti apre decisamente il modo di pensare, ti fa capire che in quel momento stai facendo una cosa errata ma nello stesso momento il tuo cervello non riesce a fermarsi perché è messo troppo K.

O per farlo. Penso a come ero felice 2 anni fa quando non avevo nemmeno idea di cosa fosse uno spinello, e a quanto sarei infelice in futuro senza di esso. Comunque se trovate una via d'uscita mostratemela perché la forza di volontà non è abbastanza forte da poter abbattere quell'irrestistibile bisogno di fumare.

Questo ve lo garantisco. Si fumare da dipendenza! Io nn quando smettere di bere e fumare per concezione a non fumare è piu forte di me. E viva la vitaaa! E le canne. Qualunque sia il motivo c'è sempre uno o più fattori che implicano il fatto che tu non debba smettere di fumare.

Ho 21 anni ed è da 6 che ho iniziato con la mia prima cannetta a 14 anni, la prima volta che la fumai ero in compagnia di francesi, li avevo appena conosciuti e non parlavo una parola di francese, avevamo girato due canne in tre, e le facevamo passare troppo veloce per me che non avevo mai fumato ovviamente quando mi avevano chiesto se fumavo io ho risposto si senza esitare, quello è stato un grande sbaglio perchè non conoscevo la sostanza e non sapevo a cosa andavo in contro, nessuno mi aveva mai descritto gli effetti, nessuno mi aveva mai detto che si potessero avere paranoie.

Continuando con la mia storia, ho avuto come una sensazione di spossatezza dove non riuscivo più a controllare il mio corpo, non mi sentivo bene iniziai a sudare freddo e tremare, avevo freddo anche se la temperatura era di 30 gradi all'ombra, gli altri due che continuavano a parlarmi in francese chiedendomi se stavo bene perchè ero tutto bianco in faccia.

In quel momento ero rimasto da solo, su di una panchina, schina appoggiata, ma la posizione non era comoda, incominciavo a sentirmi la testa pesante, come se un peso enorme fosse sopra di me e io non riuscissi a togliero quando smettere di bere e fumare per concezione almeno ad alleggerirlo.

Piano piano sentivo la testa che si alleggeriva da quando smettere di bere e fumare per concezione peso ma al suo posto erano arrivati tanti rumori, troppi rumori, come se ci fosse una festa in casa di qualcuno dove c'è musica assordante un tuo amico che ti parla allo stesso tempo e te che pensi un altra cosa ancora in più a tutte quelle che già stai ascoltando. Questo è il momento in cui ho iniziato quando smettere di bere e fumare per concezione imparanoiarmi perchè non riuscivo a far smettere tutto questo, mi dicevo che non ero abbastanza forte per poter sopportare la botta e controllarla.

Quando ad un certo punto riuscii a focalizzarmi sul mio respiro, provavo a controllarlo, come se quella fosse la mia unica ancora di salvezza, l'unica cosa che mi tenesse ancora sveglio mentalmente e vivo. Piano piano i suoni iniziavano a diventare più nitidi, come se tutto quel fracasso e disordine che avevo in testa iniziasse piano piano a schiarirsi e a non darmi quasi più fastidio.

Magari anche a voi sarà capitato di riuscire a sentire suoni che magari normalmente non sentite, quando smettere di bere e fumare per concezione queste sono solo alterazioni della percezione della realtà che ci circonda. Mi sono accorto con il passare del tempo di essere più inclino ad allucinazioni uditive invece di visive, riuscivo a sentire cose distanti troppo talmente tanto che nessun altro quando fumavamo riusciva ad eguagliarmi.

La sera arrivai a casa avevo l'impressione che i miei lo sapessero, mangiai tutto quello che mia madre aveva cucinato con tanta premura e me ne andai diretto a dormire. Il giorno dopo mi sentivo fresco come una rosa tutto quanto era passato definitivamente. Ma le volte successive feci molta più attenzione a quanto fumassi e sopratutto con chi fossi. Non so se possa essere utile per i lettori io spero di si, ultimamente sto avendo brutte esperienze con le canne, tutto sembra losco e poco chiaro tutti che hanno un comportamento subdolo e che quando ci rifletti tutti quanti noi facciamo tutto per uno scopo ben preciso che ci apporta benessere e felicità senza pensare troppo agli altri.

Sto incominciando a deprirmi dalla vita e accorgermi che non c'è spazio per le persone sensibili vengo mangiate dagli squali, incomincio a pensare che l'unica soluzione sia essere più squali di loro ma questo porta solo alla distruzione. Se non ti passano, vai subito da uno psicologo Una cosa che suggerisco a tutti,non inparanoiatevi mai e se vedete che una sostanza ti porta ad inparanoiarti ,lasciatela perde che dopo si peggiora e anche quando saranno paranoie "reali" cioè cose da preoccuparti quando smettere di bere e fumare per concezione serio,non ti crederà nessuno perché te sei quello paranoico Mi sta capitando la stessa cosa nei confronti dei miei amici, ho l'impressione di come se loro sapessero tutti che io ho paranoie e loro ne fossero consapevoli e come se questo non bastasse mi sembra si burlino di me, pero non riesco a prenderne consapevolezza con sicurezza perché non posso inquisirli cosi mi sta succedendo in sta settimana te come hai avuto questa prova che i tuoi amici fossero falsi?

Prova per un periodo e poi fammi sapere! Federica Gamberale psicologa sostanze. Ho 22 anni, ho iniziato a fumare le sigarette in prima superiore da sola e non in gruppo! Ho sempre avuto qualche dubbio sulle mie sicurezze è sicuramente sto notando come mi incidono cose passate ora! Io fumo erba o fumo indistintamente, ho avuto problemi alla tiroide per sei anni, con notevoli problemi disfunzionali perché è molto piccola, con picchi di 9, le radiografie?

Adesso a ventidue anni, scoperta tiroide,carenza importante di vitamina d, e essendo 42kili. Adesso sto per finire il primo e per me ultimo blister della klaira, perché quando smisi la prima mi sentii già meglio dopo una settimana! Da quando assumo la klaira 1mese ho perso 4 kili, non ho fame, sono andata in crisi col mio ragazzo, col lavoro e persino in casa! In tutto questo percorso io ho sempre fumato erba o fumo, la sera una o due canne.

La cosa che mi sta preoccupando e che mia sorella da solo la colpa alle canne. Non so più che pensare vorrei solo non essere giudicata perché mi faccio due canne! Vorrei essere libera di essere me stessa e non aver paura di non poter dire liberamente che amo fumare perché riesco a mangiare riesco a rilassare i muscoli e i dolori e i crampi per le carenze della tiroide me le fanno passare! Che devo fare vorrei andare da uno psicologo ma la mi sorella mi ha dato di pazza e che i sto rovinando la vita per due canne.

In effetti quella che racconti è una situazione da un punto di vista medico abbastanza complicata e di conseguenza gli aspetti psicologici ne risentono. Allo stesso modo penso tu non ti debba stupire troppo della reazione di tua sorella che credo sia profondamente preoccupata per te e probabilmente da colpa alle canne perché sono droghe e in quanto tali pericolose da un certo punto di vista.

Non sei assolutamente pazza ma molto sofferente e in una situazione di difficoltà. Il ricordo in cui mi sono fatto una canna e ridevo come un idiota é solo lontano ormai, diciamo quasi "di infanzia" talmente che é successo tempo fa quando ero ancora alle prime volte Ma poi subito ho smesso.

Sono cambiate le compagnie, gli amici con cui uscivo non perché centrassero le canne su questo attenzione, ma semplicemente per altri motiviil modo di pensare e di relazionarmi con gli altri, se vogliamo ho acquisito un carattere più responsabile e riservato che d'altronde é il mio vero carattere. Per farvi capire, se al secondo liceo ero abbastanza incosciente e spensierato da non avere nessun pensiero per la testa come tra l'altro qualunque adolescente é e farmi quando smettere di bere e fumare per concezione le canne che volevo insieme ai miei amici, già l'anno dopo era cambiato tutto.